Cronaca

Fase 2, boom di accessi in ospedale per crisi di panico e attacchi di ansia

Coronavirus, fase 2, boom di accessi in ospedale per crisi di panico e attacchi di ansia, l’allarme arriva dall’assessore regionale al Lavoro regione Lombardia “Stiamo assistendo all’insorgere di disturbi psichiatrici e psicologici che potrebbero perdurare a lungo”.

Coronavirus, fase 2, persone in ospedale per crisi di panico e ansia

A dare l’allarme è Melania Rizzoli, medico e assessore regionale al Lavoro della Regione Lombardia

Oggi molti accessi in ospedale sono per le crisi di panico, gente che arriva in affanno, senza respiro. Dopo una quarantena così restrittiva e un isolamento forzato, nelle persone più vulnerabili si sta generando una forma di ansia per la riapertura, per il contatto, per il ritorno a una vita normale e la paura di essere infettati.

Stiamo assistendo all’insorgere di disturbi psichiatrici e psicologici che potrebbero perdurare a lungo: molte persone che hanno vissuto la quarantena come una costrizione, una reclusione più che come un provvedimento di protezione, vivono l’improvvisa libertà come un’evasione, ma con l’apertura l’evaso ha paura di essere trovato e colpito dal virus. In chi soffre di attacchi di panico si esacerbano i problemi.

Emanuela Dente

Personalità eccentrica e geniale, e giornalista attenta e scrupolosa. La sua innata curiosità le consente di vivere ogni esperienza in pieno, acquisendo conoscenze e capacità molto rapidamente. La sua vita è una grande avventura. La sua passione è un dono immenso

Related Articles

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto